Silvio Berlusconi e Veronica Lario, accordo definitivo sul divorzio: entrambi rinunciano ai crediti pendenti


La causa è chiusa. Silvio Berlusconi e Veronica Lario hanno raggiunto un accordo definitivo, ratificato dal Tribunale di Monza, che mette la parola fine alla battaglia legale sul divorzio e chiude così tutte le pendenze. Il presidente di Forza Italia, assistito dagli avvocati Valeria De Vellis e Pier Filippo Giuggioli, ha infatti rinunciato a chiedere i 46 milioni di euro che l’ex moglie gli doveva sulla base della sentenza della Cassazione che aveva confermato la revoca dell’assegno di divorzio e imposto la restituzione degli arretrati. Da parte sua invece la Lario ha rinunciato a chiedere al Cavaliere 18 milioni. 

Leggi anche: Luigi Berlusconi e Federica, il matrimonio dell’anno. La bomba di Signorini: il regalo (clamoroso) di papà Silvio

Nell’accordo entrambi hanno dichiarato la rinuncia reciproca dei crediti che chiude tutte le pendenze giudiziarie e, in particolare, la battaglia legale sui pignoramenti che erano stati disposti nell’ambito del contenzioso. A questo punto Berlusconi dovrà versare soltanto una somma ‘una tantum’ all’ex moglie, che allo stesso tempo, però contribuirà in parte a pagare le spese legale e non chiederà più circa 18 milioni. 

Sii il primo a commentare su " Silvio Berlusconi e Veronica Lario, accordo definitivo sul divorzio: entrambi rinunciano ai crediti pendenti "

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*