8-2, vola in semifinale e spinge Messi all’Inter – Libero Quotidiano



Catastrofe Barcellona: il Bayern Monaco polverizza i catalani con l’inconcepibile risultato di 8-2 nei quarti di Champions League a Lisbona e sfiderà la vincente dell’altro quarto tra Manchester City e Lione. Il risultato, umiliante, è fin troppo stretto perché i tedeschi allenati da Flick, travolgenti e sontuosi, hanno sprecato tanto e a tratti frenato volontariamente. Per Leo Messi e compagni è invece il punto più basso mai toccato a livello europeo, con mister Setien di fatto cacciato dai suoi giocatori e dal campo prima che esonerato dal presidente Bartomeu. Impossibile non prevedere un terremoto tecnico e societario per il Barça: cambio di allenatore, cambio di dirigenti e probabilmente anche di giocatori. E c’è chi parla di un Messi ora un po’ più vicino all’Inter.

Il tabellino è addirittura imbarazzante: Barcellona in partita solo per 20 minuti, con il gol di Muller al 4′ e il pareggio con un autogol di Alaba al 7′. Dal 21′, l’uragano bavarese si abbatte su Ter Stegen: reti di Perisic (21′), Gnabry (27′), ancora Muller (310). Nella ripresa, Suarez sembra riaccendere la speranza ma gli ultimi 30 minuti sono un calvario storico: Kimmich (63), Lewandowski (82′) e l’ex Coutinho (85′ e 89′) fissano il punteggio più vicino a un set di pallavolo che a una partita di calcio. C’era una volta il tiki taka.